Carcere di Rebibbia inaugura la meravigliosa casa per l’affettività dedicata a tutte le detenute in gravidanza. Un’abitazione di coloro rosso con un meraviglioso tetto a punta utilizzabile dalla giornata di ieri 19 ottobre 2021. Essa infatti, si trova all’interno di Rebibbia a Roma, da Renzo Piano.

La piccola casetta creata per tutte le detenute in dolce attesa si chiama “M.A.MA Casa per l’affettività e la maternità”. Essa non è altro che una struttura dove le detenute in gravidanza e non posso passare del tempo con le proprie famiglie. Piccola, accogliente e piena d’amore la descrive l’architetto che l’ha costruita nel corso di questi ultimi mesi.

Carcere di Rebibbia, inaugurata la casa per l’affettività alle detenute in gravidanza

Carcere di Rebibbia

La casa in questione è grande circa 28 metri quadrati ed è creata al centro di un boschetto verde per rendere il tutto ancora più intimo e famigliare. L’architetto senatore l’ha così descritta come: “Una scintilla in un tema complesso come quello del carcere, ma le scintille contano. il carcere non deve essere punizione e vendetta, piuttosto un luogo in cui si cambia”.

Il progetto della casa all’interno del carcere di Rebibbia è nato in collaborazione con l’Università e la Facoltà di Architettura ed è stato ultimato nel 2019. Purtroppo però, a causa del lockdown la sua apertura era stata spostata di mese in mese fino all’inaugurazione avvenuta nella giornata di ieri.

La dolce casina è creata da Renzo Piano insieme agli architetti Tommaso Marenaci, Attilio Mazzetto e Martina Passeri coordinati dalla professoressa Pisana Possocco. Lo stesso architetto ha spiegato: “Non ne ho mai costruito uno ma il tema mi ha sempre attratto come quello della sanità e della scuola. Sono i luoghi della civiltà, quelli dove i riti civili trovano spazio”.

Foto in evidenza via: TgCom24.mediaset.it