Chi è John Doe? Il nome dei corpi dall’identità sconosciuta

John Doe è un nome che si sente spesso, sia al cinema, sia nella letteratura e che viene attribuito solitamente a uomini o corpi dall'identità sconosciuta. Ma perché si usa proprio questo nome?

Sia al cinema, sia nella letteratura, il nome John Doe suona familiare, soprattutto agli appassionati di gialli, thriller e horror. Ma chi è veramente John Doe? Si tratta di un nome usato generalmente nel gergo giuridico statunitense, per indicare un uomo o un corpo dall’identità sconosciuta.

Naturalmente, esistono anche i corrispettivi al femminile, Jane Doe. E per i minori, Baby Doe, o, in alternativa, Johnny Doe per i maschi e Janie Doe per le femmine. Ma chi è veramente John Doe?

In realtà non è dato sapere come mai, ormai da molti secoli, nei paesi anglosassoni e in particolare negli Stati Uniti, si ribattezzano in questo modo uomini e corpi dall’identità ignota. Il termine inglese, Doe, infatti, non ha alcun significato peculiare.

Chi è John Doe? Storia del nome dei corpi dall’identità ignota

Una cosa è certa, l’uso del nome John Doe risale addirittura a Edoardo III d’Inghilterra. Questo appellativo sarebbe stato usato per la prima volta durante una diatriba legale chiamata Acts of Ejectment, nella quale, ci si riferiva a un ipotetico proprietario terriero proprio col nome inventato di Doe.

Col passare del tempo, questa espressione cominciò ad essere usata per indicare una persona la cui identità è sconosciuta, come ad esempio nel caso del ritrovamento di un cadavere non identificato. Il suo equivalente italiano è Ignoto o NN da Nomen Nescio.

Con l’appellativo tristemente noto di Ignoto 1, ad esempio, è stato chiamato il DNA ritrovato negli indumenti della piccola Yara Gambirasio, uccisa nel 2010, e attribuito al suo assassino. Solo dopo anni ricerche è stato possibile identificare quel DNA come appartenente a Massimo Giuseppe Bossetti, condannato per l’assassinio della piccola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *