Giulia Stabile vittima di bullismo prima di Amici 20: Il sofferente racconto della madre

La mamma di Giulia Stabile racconta il bullismo che sua figlia ha dovuto affrontare durante la sua adolescenza. La bravissima ballerina di Amici 20 nasconde dentro di sé alcuni avvenimenti che nessuno avrebbe mai immaginato.

Giulia Stabile vittima di bullismo nel corso della sua adolescenza da parte delle sue compagne di classe e delle amiche a lezione di danza. La giovanissima ballerina sta sfoggiando tutta la sua grinta e la sua bravura all’interno del serale di Amici 20. Già diversi mesi fa Giulia aveva spiato a Maria De Filippi e ai suoi compagni della casetta il suo passato difficile e caratterizzato da tantissime critiche.

Questa volta però a parlare di lei è della sua difficile adolescenza è stata proprio sua madre. La donna ha così rilasciato una lunga intervista al settimanale DiPiù affermando un evento drammatico e spiacevole che ha visto protagonista Giulia Stabile. Un momento che ha segnato particolarmente la sua vita e che spesso l’hanno bloccata anche all’interno del so percorso nel talent.

Così la mamma della bravissima ballerina ha voluto descriverla sotto un occhio completamente diverso, lasciando tutti i fan sorpresi ma soprattutto dispiaciuti. Una rivelazione che nessuno si aspettava e che ha fatto soffrire moltissimo Giulia in passato.

Giulia Stabile vittima di bullismo prima di Amici 20: Il sofferente racconto della madre

Giulia Stabile vittima di bullismo

“Una volta è tornata a casa in lacrime, con il giacchino di cuoio tutto rovinato. I compagni di classe glielo avevano sottratto e tagliato. Glielo avevano ridotto a strisce. A pezzi. Sono immediatamente andata a parlare con i professori. Mi hanno detto che la colpa era di mia figlia, che il resto della classe le voleva bene, ma lei non si inseriva. “Se le vogliono bene, perché le tagliano la giacca? Perché le danno addosso? Perché quando fa ginnastica nessuno tifa per lei?” ho urlato”.

La mamma di Giulia ha proseguito spiegando: “Mi hanno risposto che avrei dovuto non farle più frequentare le lezioni di danza e, invece, mandarla al doposcuola per consentirle di inserirsi nel gruppo dei compagni. Non avrei mai tolto a mia figlia l’unica cosa che riusciva a renderla felice. Ma non è stato un periodo facile. Giulia usciva da scuola, andava a danza e spesso rimaneva a lezione fino alla sera. Poi tornava a casa e si metteva a studiare fino a tardi”.

“Temeva che, se non si fosse preparata, i suoi compagni l’avrebbero presa in giro. A volte si nascondeva sotto le coperte e continuava a studiare fino all’alba. Era una lotta continua. L’indomani, però, mi accorgevo subito del modo in cui aveva passato la notte perché aveva le occhiaie e si addormentava in classe. Sono stati anni difficili. Nemmeno la psicologa della scuola l’ha aiutata. Tuttora, quando usciamo in macchina, Giulia non vuole che passi nella via di quella scuola: mi chiede di fare strade diverse perché ha ricordi troppo brutti” ha terminato la madre di Giulia Stabile fuori da Amici 20.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *