Moglie accoltella il marito durante una lite: polmone perforato

La donna di quarantasette anni ha accoltellato il marito al culmine di una furibonda lite, perforandogli un polmone. Le condizioni dell'uomo sono gravi.

E’ successo in un’abitazione dell’VII municipio Tuscolano di Roma. Una donna e moglie di quarantasette anni accoltella il marito, di quarantanove anni, al culmine di una violenta lite, perforandogli un polmone. I soccorsi vengono allertati poco dopo, perché l’uomo appare grave sin da subito.

Questo tentato omicidio si consuma nella zona di Vermicino. La moglie accoltella più volte il marito durante una lite. Il quarantanovenne viene trasportato d’urgenza al Policlinico di Torvergata per ricevere tutte le cure necessarie.

Le sue condizioni sono state fin dal principio piuttosto critiche, tuttavia non sarebbe in pericolo di vita. La moglie avrebbe impugnato il coltello al culmine dell’ennesima lite accesa col marito. La ferita poteva costare davvero cara all’uomo.

Moglie accoltella il marito a Vermicino: condizioni critiche

Ciò poiché risulta che la moglie gli abbia perforato un polmone. I poliziotti del Commissariato della Romanina arrestano immediatamente la quarantasettenne. L’accusa per la donna è di tentato omicidio.

Sembra che l’uomo abbia ricevuto diverse coltellate, ma non è ancora chiaro il movente di quanto successo. Il quarantanovenne sarà sottoposto al più presto a un intervento.

Leggi anche -> Roma, incidente mortale in moto su via Nomentana: nuova vittima dell'”incrocio maledetto”

Gli inquirenti stanno cercando di comprendere la dinamica dell’aggressione. Ma anche le motivazioni che hanno spinto la donna a infliggere i fendenti, non mortali, al marito. Sarà fondamentale comprendere se si è trattato di un gesto premeditato o di una reazione improvvisa. Magari dovuta proprio alla lite scoppiata tra i coniugi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *