Muffin salati ai fiori di zucca: Alternativa salata, gustosa e infallibile

I muffin sono i classici dolci che facciamo quanto vogliamo essere sicuri che i nostri bambini rimangano soddisfatti sia in fatto di gusto che aspetto ma li avete mai provati salati ai fiori di zucca? Il classico dolcetto infatti, è tipicamente dolce e vede come protagonista un cuore di cioccolato, una decorazione con la glassa e zuccherini.

Questa volta però, vogliamo proporvi un alternativa facile ma soprattutto salta dei classici muffin che avranno un impasto gustoso e a basi di fiori di zucca. Un alternativa gustosa e che possiamo realizzare in pochi e semplici passaggi. Ecco come prepararli al meglio per gustarli insieme alla nostra famiglia!

Muffin salati ai fiori di zucca: Ingredienti e preparazione

Ingredienti per 4 persone:

  • 180 g di farina di riso.
  • 1 bustina di cremor tartaro.
  • 1 pizzico di bicarbonato di sodio.
  • 100 g di mozzarella.
  • 2 mazzetti di fiori di zucca.
  • 100 g di grana padano.
  • 100 ml di latte.
  • 150 ml di olio evo.
  • 1 spicchio d’aglio (facoltativo).
  • 20 g di pinoli.
  • Pepe e sale q.b.

Muffin salati ai fiori di zucca

Mondare, lavare, asciugare delicatamente e spezzettare i fiori di zucca. Utilizzare una forchetta per sbattere olio e latte all’interno di una ciotola, aggiungere la farina di riso setacciata ed amalgamare il tutto. Successivamente, unire il grana padano grattugiato e la mozzarella a pezzetti, un pizzico di pepe appena macinato e l’aglio spremuto, quest’ultimo solo se è gradito.

Continuare ad impastare ed unire i pinoli, salare ed incorporare il cremor tartaro e bicarbonato; senza smettere d’impastare aggiungere i fiori di zucca. Oleare dei pirottini di carta monodose e versare al suo interno l’impasto ottenuto precedentemente fino a 1 cm dal bordo, far cuocere in forno a 180°C per 30 minuti, preriscaldato. Sfornare e servire ben caldi.
Potete servirli come antipasti quanto avete ospiti oppure come un delizioso e alternativo secondo piatto in famiglia. Una delizia salata sia buona ma anche bella da guardare.

Photo di copertina via: Oreegano.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *