È stato scoperto a Napoli un cadavere carbonizzato in auto all’interno di un parcheggio del supermercato ad Afragola. Continuano le indagini della polizia che sta cercando e ricostruendo l’accaduto ma dalle prime costatazioni sembra che l’uomo sia stato torturato.

Ad Afragola in provincia di Napoli all’interno di un parcheggio è stato ritrovato un cadavere semicarbonizzato. Gli investigatori del commissariato locale stanno ancora investigando sul caso, cercando di capire cosa sia realmente accaduto all’uomo prima di essere bruciato.

Il parcheggio protagonista della tragica vicenda è quello del centro commerciale “Le Porte di Napoli”. Dove gli agenti del Commissariato sono arrivati dopo la segnalazione della Centrare Operativa della Questura.

Sono tante le ipotesi in merito all’indagine in corso. Sembra che quella più presa in considerazione sia quella del suicidio ma anche quella della tortura. In un primo momento infatti, le indagini sono seguite e gestite dalla Squadra Mobile. Gli stessi stanno visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona.

A dare l’allarme all’interno del parcheggio del centro commerciale, è stato un cittadino che ha segnalato quello che stava accadendo al 113. L’ennesima tragedia a Napoli che vede un cadavere carbonizzato in auto e finito nel peggiore dei modi ma che ancora non ha ben chiara come e cosa sia realmente accaduto all’uomo.

Nelle ultime ore stanno così proseguendo in modo diretto le indagini. Il tutto per capire cosa sia successo e chi sia l’uomo che ha perso la vita all’interno del parcheggio ad Afragola in provincia di Napoli.

Ultimo aggiornamento 25 Febbraio 2021 alle ore 00:27.