Palpeggiata 15enne dal vicino di casa: L’uomo già ai domiciliari trasferito in carcere

Pensionato si trovava agli arresti domiciliari per aver palpeggiato la sua vicina di casa di soli 15anni. L’uomo ancora una volta ha infranto la legge avvicinandosi a lei e finendo direttamente in carcere.

Palpeggiata 15enne dal suo vicino di casa che aveva già in passato avuto diversi problemi con la giustizia tanto da essere ai domiciliari. L’uomo di 74 anni infatti, stava scontando gli arresti domiciliati per aver molestato la stessa bambina diversi anni fa.

A Maggio 2020 la famiglia della ragazza aveva sporto denuncia dopo aver scoperto che da diversi anni, la loro bambina veniva palpeggiata e molestata prima di entrare a scuola. Per l’uomo era fin da subito scattato l’arresto, accusato di violenza aggravata e condannato a 2 anni e 8 mesi di reclusione.

A seguito di cure mediche specifiche, il giudice aveva autorizzato il pensionato a scontare la pena agli arresti domiciliari all’interno della sua abitazione.

L’anziano si è così ritrovato ancora una volta ad abitare accanto all’adolescente che, per diversi anni aveva molestato.

Palpeggiata 15enne dal vicino di casa: L’uomo già ai domiciliari trasferito in carcere

Nonostante la pena e i divieti di avvicinarsi alla vittima, l’uomo ha continuato ad uscire di casa cercando di incontrarla e fermarla ripetutamente fuori casa. L’attenzione che il pensionato nutriva per l’adolescente è diventata nel giro di pochi mesi una vera e propria ossessione.

In un primo momento l’uomo aveva conquistato la fiducia della famiglia così da potersi avvicinare sempre di più alla bambina.

Proprio per questo motivo, il pensionato era riuscito ad avere il compito di accompagnare la ragazza a scuola, approfittando di lei ripetutamente.

La ragazza dopo diversi nani di abusi era riuscita a firmare il tutto con il suo telefono, mostrando ai genitori l’incubo che stata attraversando. Nello scorso Ottobre però, il pensionato nonostante gli arresti domiciliari ha cercato ancora una volta di approfittarsi della ragazza, finendo questa volta dritto in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *