Paola Ansuini al fianco di Mario Draghi per la comunicazione di Palazzo Chigi

Dopo Rocco Casalino, Paola Ansuini torna al fianco del Presidente del Consiglio, Mario Draghi, per occuparsi della comunicazione di Palazzo Chigi. Chiusa definitivamente l'"era social"?

L’aveva convocata già in Banca d’Italia: ora Paola Ansuini torna al fianco di Mario Draghi per occuparsi della comunicazione di Palazzo Chigi. Il nuovo Presidente del Consiglio ha voluto coinvolgere nuovamente Paola Ansuini, verso la quale ha un grande stima.

Di sicuro lo stile comunicativo sarà molto diverso: più asciutto e istituzionale. Ne è già certo chi conosce il modo di lavorare impeccabile di Paola Ansuini, nuovamente al fianco del nuovo Presidente del Consiglio, Mario Draghi. Forse è davvero finita l'”era social” di Palazzo Chigi portata da Rocco Casalino?

Dopo la discussa direzione di Rocco Casalino, è probabile che i social verranno definitivamente messi da parte, che non si lascerà spazio a rumors. Insomma, una comunicazione istituzionale estremamente rigorosa.

Proprio come ha indicato lo stesso Mario Draghi, il quale ha dichiarato che si comunicherà solo quando si avrà qualcosa da comunicare, senza commenti inutili e superflui.

Paola Ansuini al fianco di Margio Draghi per la comunicazione

Paola Ansuini, un cane, quattro figli e la passione per la letteratura e la musica classica, ha iniziato la sua carriera proprio in Banca d’Italia nel 1988, dopo la laurea in Scienze Politiche alla Luiss Guido Carli di Roma.

Fino al 2000, Paola Ansuini è vice capo della delegazione di Bankitalia a Bruxelles. Successivamente fa ritorno a Roma per coordinare, nel 2001, l’importante campagna di informazione per l’introduzione dell’Euro nel nostro Paese.

Mario Draghi – Guarda che Notizia

Nel 2006, dopo le dimissioni di Antonio Fazio da governatore della Banca d’Italia, arriva Mario Draghi per rilanciare l’Istituto e fargli riconquistare la credibilità messa in discussione dallo scandalo Antonveneta. Oggi, Paola Ansuini fa ritorno al fianco di Mario Draghi e avrà lo stesso compito del Financial stability board, presieduto sempre dall’allora governatore.

Nonostante collaborino da molti anni e abbiano rapporti di stima reciproca, sembra che tra i due i rapporti siano sempre molto formali, tanto da darsi ancora del lei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *