Pulp Fiction: 10 curiosità che non sai sul film di Quentin Tarantino

Pulp Fiction 10 curiosità del film cult diretto da Quentin Tarantino del 1994 vincitore di numerosi premi tra cui: miglior film, miglior regia e miglior sceneggiatura. Senza dimenticare i premi per i singoli attori, il film è divenuto uno dei più importanti nel suo genere.

La pellicola firmata Tarantino ha portato con sé, negli anni, numerose curiosità e segreti. Nell’articolo di quest’oggi infatti, abbiamo deciso di condividere con voi i migliori ma anche quelli più affascinanti.

Pulp Fiction: 10 curiosità che non sai sul film di Quentin Tarantino

  1. Il personaggio di Jules è stato pensato da Tarantino direttamente addosso a Samuel L. Jackson, però il ruolo gli è stato quasi soffiato da Paul Calderòn. Esso ha stupito il regista con una grande audizione. Allora, Jackson, decise di tornare a Los Angeles per ripetere il provino ed assicurarsi la parte. Calderòn prese una parte secondaria, quello di Paul.
  2. Il personaggio di Butch, inizialmente doveva essere consegnato a Sylvester Stallone, alla fine venne consegnato a Bruce Willis.
    Pulp Fiction 10 curiosità
  3. Secondo la sceneggiatura, i personaggi Zed e Maynard sono fratelli.
  4. La citazione dal libro di Ezechiele detta ripetutamente da Jules è stata ripresa da una versione della sceneggiatura del cult “Dal Tramonto all’Alba” diretto da Robert Rodriguez. Il personaggio del pastore Fuller avrebbe dovuto recitare il passo durante uno scontro con i vampiri.
  5. Verso la conclusione del film, Jules confessa di volersi ritirare ed iniziare a girare per il mondo. Nel film Kill Bill Volume 2, Samule L. Jackson interpreta Rufus, un pianista girovago.

Le altre cinque curiosità che in pochi sicuramente conosceranno

  1.  La sequenza della scena dell’iniezione di adrenalina non hanno un ordine cronologico. Concentrandosi sui dettagli, infatti, inizialmente è possibile vedere sul petto di Mia il segno lasciato dal pennarello rosso utilizzato da Vince, che scompare una volta che la donna riprende conoscenza.
  2. Una delle curiosità più grosse del film è il contenuto della valigetta aperta da John Travolta e Samuel L. Jackson. Le ipotesi sono innumerevoli e disparate: dall’anima di Marsellus al vestito dorato di Elvis.
    Roger Avary co-scritture della sceneggiatura ha rivelato che inizialmente la valigetta avrebbe dovuto contenere i diamanti del colpo del film “Le Iene”. L’idea venne giudicata poco originale, ed è per questo che Avary e Tarantino decisero di non mostrare il contenuto della valigetta. Decidendo all’ultimo minuto all’inserimento di una lampadina arancione, che donava alla scena la misteriosa aura ambrata.
    Tarantino, durante un’intervista rilasciata a Howard Stern nel 2003, parlò così del contenuto della valigetta: “È qualunque cosa lo spettatore voglia che sia”.
    Pulp Fiction 10 curiosità
  3. Uma Thurman inizialmente non era convinta di essere la scelta giusta per la parte di Mia Wallace. Per questo Tarantino era tentato di sostituirla con Jennifer Aniston, fino a quando non si lasciò trasportare dalla sua convinzione e decise di telefonare ad Uma Thurman ed interpretargli il copione al telefono. L’attrice si convinse ad accettare la parte.
  4. Alcune scene del film sono state dirette da Robert Rodriguez, fedele amico di Quentin Tarantino.
  5. Alcune voci di corridoio hanno fatto pensare che nella valigetta ci potessero essere della cocaina pura.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *