Rovigo 17enne uccide il padre dopo un grave lite a colpi di machete e lo abbandona vicino a un piccolo campo rom. Il ragazzo ancora minorenne ha così aggredito in modo violento ferendo a morte suo padre a seguito di una discussione finita in tragedia.

Il 17enne utilizzando un machete, nella frazione di Sant’Appollinare a Rovigo, si è scagliato contro il genitore ferendolo a morte. Da come hanno riferito gran parte dei testimoni, sarebbe scappato con la sua macchina Opel Zafira station wagon.

L’ennesima vittima che ha perso la vita a causa di un litigio. Suo figlio ancora minorenne si è scagliato contro il padre aggredendolo a colpi di machete e lasciando il suo corpo vicino a un campo rom.

Rovigo 17enne uccide il padre dopo una lite: Il giovane ragazzo è in fuga con la sua auto

Un’aggressione dai risvolti drastici per la famiglia del giovane ragazzo che, non si aspettava affatto di perdere un famigliare. L’omicidio è avvenuto nella serata di ieri 4 Febbraio 2021 e la vittima è Eddy Cavazza di soli 46 anni.

Con il giovane ragazzo che dopo aver ucciso suo padre si è dato alla fuga, ci sarebbe anche un’amica di poco più di 20 anni. La giovane infatti, sarebbe un’amica del 17enne, scappata con lui dal suo paese di residenza Ceregnano.

Rovigo 17enne uccide il padre

Il figlio avrebbe così colpito Eddy Cavazza di soli 46 anni con un machete, scappando prima di capire se il padre fosse deceduto o meno dopo la sua aggressione. Sul posto sono intervenuti la polizia scientifica e gli agenti della squadra mobile.

Entrambi stanno così sentendo i testimoni per ricostruire al meglio cosa sia realmente accaduto nella notte di ieri sera. Una lite finita ancora una volta in tragedia e che ha visto il padre ucciso a colpi di machete da suo figlio minorenne.