Royal Nanny mestiere per poche: tutti gli obblighi delle tate dei reali

Le royal nanny hanno davvero molti obblighi e molte regole da rispettare, ecco perche' potrebbe essere un mestiere per poche.

Quello della royal nanny sembra essere un mestiere per poche. Le regole da rispettare per le tate dei futuri reali, infatti, sono davvero tante e sono necessari titoli e competenze.

La più famosa di tutte è Maria Teresa Turrion Borrallo, la quarantanovenne tata dei figli di William e Kate, la quale proviene dalla prestigiosa scuola per tate di Norland.

Oltre ai compiti di base, come cucire, cucinare, arginare i capricci dei bambini, aiutarli nei compiti e così via, la Borrallo ha molte altre competenze. La tata super qualificata ha imparato ad evitare i paparazzi e perfino a guidare in situazioni di pericolo e a difendersi facendo uso delle arti marziali.

Insomma, tutte capacità decisamente particolari, che rendono quello della royal nanny un mestiere per poche. Ovviamente, lo stipendio delle tate di lusso è commisurato a tutte le loro qualifiche.

La Royal Nanny è un mestiere per poche: le regole delle tate di lusso dei reali

Tuttavia, d’altro canto, questo mestiere richiede una grande discrezione e una dedizione quasi totale. Motivo per cui la vita privata di queste donne è pressoché’ inesistente. Le royal nanny, inoltre, firmano un accordo di riservatezza che le obbliga a tacere su tutto quanto accade tra le mura dei palazzi.

Sembrerà strano, ma a Maria Borrallo è proibito perfino pronunciare la parola “kid” – bambino – alla presenza dei piccoli George, Charlotte e Louise. Ciò, come rivelato dall’autrice Louise Heren, è dovuto al rispetto per i bambini come singoli individui, non dando, dunque, la sensazione che gli adulti si sentano superiori a loro.

Nonostante ciò, sembra che le tate di oggi costruiscano rapporti di stima e affetto, sia coi piccoli che accudiscono, sia coi reali genitori. Maria Borrallo è quasi considerata “una di famiglia” da Kate e William.

La Middleton avrebbe un legame molto stretto con la tata che si prende cura dei suoi figli, pur supervisionando sempre con attenzione l’educazione dei piccoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *