Samuele Barbetta preso di mira, lo sfogo del padre ad Amici 20: “Persone con il cervello delle galline”

Il padre di Samuele Barbetta ha deciso di difendere suo figlio dalle tantissime critiche nei suoi confronti. Il giovane infatti, è stato deriso e offeso dai classici “leoni da tastiera” tanto da richiedere l’intervento di suo papà.

Samuele Barbetta preso di mira da alcune persone sui social per via del suo percorso all’interno di Amici 20. Il ballerino di Veronica Peparini negli ultimi giorni è vittima di diverse critiche, proprio come era accaduto a Rosa e a Martina. Il suo percorso all’interno del talent è stato completamente differente dai suoi compagni ma anche durante le puntate del serale, ha sempre ricevuto parecchi complimenti da parte dei giudici.

Le dure e pesanti critiche nei confronti di Samuele hanno spinto suo padre tramite il suo profilo Facebook a dire la sua in modo molto dura e diretta. Il papà di Barbetta è ormai stanco di leggere le tante offese nei confronti di suo figlio, tanto da dire la sua in merito a tutta la faccenda. Il web, in particolar modo alcuni utenti social infatti, dopo aver preso di mira Martina e Rosa, sembrano essersi indirizzati nei confronti di Samuele, scatenando un botta e risposta inaspettato.

Il padre di Samuele si è scagliato contro i “leoni da tastiera” che deridono e offendono suo figlio sia fisicamente che lavorativamente. I suoi balli e le sue coreografie particolari infatti, non sono piaciute a tutti ricevendo diverse offese che hanno richiesto l’intervento di suo papà.

Samuele Barbetta preso di mira, lo sfogo del padre ad Amici 20: “Persone con il cervello delle galline”

Samuele Barbetta preso di mira

Nel daytime che abbiamo visto andare in onda questo pomeriggio, il coreografo e ballerino Kledi ha visto esibire tutti i ragazzi rimasti al serale. Samuele ha ricevuto tantissimi complimenti, rimanendo stupito di quanto Kadiu Kledi fosse affascinato dalla sua danza.

Il coreografo ha esordito nei confronti di Samuele: “Bravissimo davvero. Tu hai una sensibilità artistica che è un dono. La tua è una cosa innata. C’è chi ha la tecnica e la presenza scenica o i piedi. Tu hai una musicalità che dai il senso ad ogni nota”.

“A ogni frase musicale tu racconti. per me è una cosa fondamentale e che io cerco di far uscire fuori dagli allievi e dai ragazzi che incontro. Che poi è la cosa più difficile. La verità è che tu non rimani fermo all’esecuzione di un brano, ma vai oltre”  ha terminato Kledi.

Nonostante i tantissimi complimenti ricevuti, moltissimi “leoni da tastiera” hanno inveito nei confronti del giovane ragazzo, accusandolo di non essere bravo e di far sempre gli stessi identici balli. Proprio per questo, suo padre nel suo profilo Facebook, ha deciso di difendere suo figlio in maniera dura e diretta. Il genitore ha così affermato: “Ora che sono uscite Martina e Rosa, leoni da tastiera, offendete Samuele. Non vi resta altro che fare. Ma che vita avete? Persone adulte con un cervello da gallina e mi scuso se offendo la povera gallina”.

“Perché vorrei proprio vedere se fosse vostro figlio ad essere sempre preso di mira in questo modo pesante. Imparate educazione e umiltà. E commentate con più riguardo e serietà, mi vergogno io per tutti voi. Non sono questi i problemi, dovete sfogare la vostra rabbia. Un cordiale saluto e un abbraccio immenso a chi sostiene Samuele” ha terminato il papà di Barbetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *