Striscia La Notizia, le veline si scontrano in una dura lite: “Che ca***o vuoi?”

Le veline di Striscia La Notizia si scontrano dando vita a una vera e propria discussione dai rivolti inaspettati. Le due ragazze riprede dalla regia arrivano al punto di offendersi.

Aria di tensione nello studio di Striscia La Notizia dove le veline si scontrano in una dura lite. Le due ballerine, Shaila Gatta e Mikaela Neaze Silvia, durante la giornata di ieri 1 Aprile erano concentrate nelle prove, come sempre, dello stacchetto.

Il tutto è stato ripreso e pubblicato sulla pagina ufficiale del programma di Antonio Ricci fino a che qualcosa sembra turbare l’atmosfera. In pochi secondi, gli animi delle ragazze si scaldano fino a richiedere la presenza della coreografa e facendo rimanere di stucco tutti i tecnici.

Striscia La Notizia le veline si scontrano in una dura lite: “Che ca**o vuoi?”

Se in un primo momento il loro sembra essere solo un innocente battibecco, ecco che iniziano a volare parole pesanti. Le veline cominciano ad incolparsi a vicenda richiedendo l’intervento della coreografa, la quale si rivolge a Shaila: ”Due ore stamattina, non esiste!”. Lasciando l’ex allieva di Amici senza parole ed evidentemente alterata.

Così si gira per riprendere la sua collega, la quale risponde subito lasciandola nuovamente stizzita: ”Ma che ca**o vuoi da me? Non ho capito?”. E continua accusando Shaila: ”Cioè hai sbagliato a fare la coreografia e ti stai a lamentare? Sempre a lamentarti”.

Una collaboratrice cerca di stemperare la situazione, ma trova dall’altro lato un muro. “Io me ne vado” afferma decisa la Gatta, portando Mikaela a compiere la stessa azione. Nello studio parte la rincorsa nei confronti delle ballerine, che tornano subito per gridare felici: ”Pesce d’Aprile”. Insomma, il loro è stato solo uno scherzo, anche ben riuscito visto la reazione dei loro colleghi molto sorpresi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Striscia la notizia (@striscialanotizia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *